Digital Work

Ihr Erfolg im Netz

Penisola Arabica
Penisola Arabica

I prodotti per la coltivazione dell’aloe

Un’erba comune si distingue da tutte le altre. E ‚medicinale, è africana, è una succulenta, e non gli dispiace essere lasciata sola, dimenticata e trascurata. Lo sai, perché tutti conoscono l’aloe. Ma che ne dici di coltivare aloe? Non c’è bisogno di essere un giardiniere per poter riconoscere e nominare l‘Aloe vera sul davanzale della finestra e sapere come aprire una foglia spessa per strofinare un gel naturale lenitivo e rinfrescante sulla pelle scottata dal sole.

Ma questa pianta comune e utile, la „vera aloe“ secondo i botanico che l’hanno chiamata, ha attirato anche molti di noi in un’intera gamma di altre specie di Aloe. Negli ultimi decenni, il mercato dell’orto si è innamorato dell’aloe, dei suoi cugini spinosi e di altre succulente e, in generale, delle piante che tollerano la siccità. Qui, nel caldo e secco Texas, dove vivo, sono ora frequentemente disponibili molte aloe affascinanti, tra cui specie, ibridi e varietà originarie delle regioni tropicali dell’altra parte del mondo, come il Sud Africa, il Madagascar, la Tanzania e la Penisola Arabica. Queste aloe mondane sono disponibili in molte forme, dimensioni, colori e abitudini. Clicca qui per vedere tutte le nostre immagini di aloe.

 Joni Pierce porta piante

L’aloe è un genere di oltre 400 specie succulente, ed è legata ad altre succulente sempre più comuni e da collezione, come le haworthias e le gasterias. Foglie di aloe spesse e carnose crescono in rosette, sia direttamente dal terreno o talvolta arrampicandosi su uno stelo, e ha steli di fiori tubolari nei toni del giallo, arancione, rosa e rosso. Ce ne sono alcuni che non sopravvivono bene al di fuori dei loro habitat naturali, ma la maggior parte delle aloe sono molto facili da coltivare in contenitori sul patio che vengono spostati all’interno per l’inverno o protetti dal gelo. Sono più spesso uccisi da troppa acqua che da troppo poco e sono piante molto indulgenti sia per i principianti che per i collezionisti.

Una passione per la coltivazione dell’aloe

Joni Pierce è una seria collezionista di aloe ad Austin, Texas, che è stata risucchiata nel mondo delle succulente quando era ancora studentessa all’Università del Texas alla fine degli anni Ottanta. Quando si stava trasferendo nel suo primo appartamento, ha comprato un cactus come parte del suo tema di decorazione sudoccidentale, che all’epoca era di gran moda. Lei ride mentre racconta questa storia, in piedi nella sua serra circondata da migliaia di succulente che sono ora una parte così grande della sua vita.

Diversi tipi di piante di aloe vera

  • Aloe Barbadensis Miller
  • Aloe Arborescens
  • Aloe Saponaria

Ho conosciuto Joni per la prima volta al Natural Gardener, un vivaio biologico di Austin (dove entrambi lavoriamo part-time). Si occupa del controllo dell’inventario delle piante, mantenendo chiari i nomi botanici e assicurando che ogni pianta rustica riceva un’etichetta con i dati relativi alla coltivazione nel Texas centrale. Qui, la sua passione e la profondità delle sue conoscenze la rendono la regina succulenta indiscussa.

L’aloe vera può crescere da sola anche se non la innaffiate. Può sopravvivere da sola. Si può anche fare una aloe vera succulenta come regalo ai vostri cari. La luce solare indiretta è buona anche nell’aloe vera. Per fare un display meraviglioso, assicuratevi di avere un bel porta piante.